copertina dio_e_nient_altro"Dio e nient'altro" di Francesco Maria Resse

In quale direzione sta andando il mondo, sempre più lontano e privo dell’Amore di Dio? Come sia possibile che l’Europa, culla della civiltà, e faro della modernità e del progresso sociale nel mondo, patria della democrazia e dei diritti, vessillo del Cristianesimo, stia smarrendo le sue radici giudaico cristiane, andando a perdere perciò la trascendenza e la speranza. La ragione è che troppi fedeli esitano ad aprire la Bibbia.
Per molti cristiani, l’ascoltare la Parola di Dio é più una esperienza emotiva che convinta; altri, invece, affermano che il commento di passi delle Sacre Scritture durante la funzione domenicale, sia una cosa superflua, oziosa ed incomprensibile.
Ma per quale motivo noi cristiani siamo così restii a leggere la nostra Bibbia, mentre altri, di altre confessioni fondate sulla nostra stessa concezione di un unico Dio, conoscono profondamente le loro sacre scritture?
C’è chi addebita la diffusa ignoranza, da parte dei fedeli, dell’importanza dell’ascolto della Parola di Dio, perché non si ricorda occasione durante il nostro percorso scolastico in cui vi sia stato un qualche tentativo d’indottrinamento sulle Sacre Scritture. Pertanto, nel tempo, le nostre azioni, i desideri e le nostre aspirazioni non si sono potute confrontare con le Verità espresse e indicate dalla Parola di Dio.
I livelli di secolarizzazione e laicizzazione che si registrano oggi in Europa, e che esprimono essenzialmente una mentalità anticlericale e antireligiosa, tendono a determinare, in alternativa alla solidarietà cristiana e quindi anche alla Parola di Dio, una condizione di vita facilmente esposta alla deriva del consumismo, del relativismo, dell’esoterismo e dello gnosticismo, in specie nelle giovani generazioni.
La realtà del pluralismo religioso e culturale nel processo di trasformazione della nostra società, in modo silente, con l’insorgere di nuove diverse forme d’interpretazione della Sacra Scrittura, da parte di gruppi religiosi a sé stanti, viene a modificare la linea teologica e dogmatica della Chiesa cattolica, lasciando nel dubbio e nello smarrimento quei cristiani, indecisi, disinformati e incerti, pur tuttavia desiderosi di conoscere e/o approfondire le Verità Apostoliche dettate dalla Chiesa di Cristo.
L’“integralismoforzoso mira a costringere una società, dalla singola persona fino ad arrivare allo Stato, ad adottare valori che non discendono dal consenso unanime e democratico, ma da una visione della religione, non del tutto interpretabile dai fedeli. Questo metodo d’ “integrazione” implica la mancanza del processo “a gradini”, creando squilibri e irritazione fra le popolazioni autoctone. Quindi, l’assurdo è che mentre da un lato le Istituzioni Europee tacciono sulle proprie radici giudaico-cristiane, dall’altro, obbligano le stesse popolazioni autoctone a convivere “ob torto collo” con le religioni, integraliste e assolutiste. Con ciò, vista l’indifferenza da parte di ogni tipo di istituzione a difesa dei valori unici della cultura religiosa europea, espressione e guida della civiltà occidentale; si auspica, che in futuro, almeno la Parola di Dio possa essere ancora presente a sostegno e guida della fede Cristiana, fino a tutto quel tempo che rimarrà all’esistenza del mondo, come e quando Dio vorrà.

Francesco Maria Resse, autore di romanzi di narrativa, di commedie teatrali e di studi sul marketing; non pensa di aver detto cose nuove, né si vuole collocare tra coloro che, quali maestri spirituali, danno ricette ai cristiani di tutti i giorni. Vuole semplicemente narrare e dichiarare il suo cammino nell'esperienza della preghiera, non disgiunta dalla vita familiare; nello sforzarsi ad apprendere ed ascoltare la voce dell'Evangelo e nell’evidenziare le incongruenze del III millennio. L'autore, infine, in ordine alle difficoltà che incontra il cristiano d’oggi, invita tutti, credenti e non, a sfogliare le pagine della Fede; le pagine dove Dio ha parlato all’intera umanità, con amore ma anche con durezza; le pagine dove viene custodita e tramandata la Verità di fede; certo, attraverso la propria esperienza, che ogni conversione, ogni cambiamento nel corso degli avvenimenti umani, ogni scoperta o riscoperta della fede, prima di ogni cosa, deve partire e ripartire dalla conoscenza della Parola di Dio.
 
  • I romanzi dell’autore:
    Sabriàh, L’oro degli Ascari, Fuga da Amman, L’ultima corsa, Salvate l’Achille Lauro, La rosa bianca.
  • Le Commedie:
    L’Affarista (Farsa in tre atti), Lo Sparapose (Farsa in due atti)
  • Testi religiosi:
    Eccomi... figli miei!
    Lasciate che i bambini vengano a me
    Dio e nient'altro 
    Lontano da Dio
    Sine Ecclesia nulla salus
    Vademecum del cattolico d'oggi
    La Verità del Messia
    Il principe delle tenebre
    Il 13° Apostolo
  • Testi di marketing
    Il Budget Commerciale
    Il Marketing nei servizi
    Il Customer Marketing
    Centro Servizi
    Marketing e Politica
    Marketing per Comunicare
    Calabria Trading
    Gestione Outsourging

E-mail autore: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Isbn: 978-88-97773-00-9
Anno di edizione: 2012
Pagg: 268
Prezzo: